mercoledì 8 maggio 2013

Le tossine nascoste negli integratori, vitamine e alimenti integrali

IntegratoriSono assolutamente colpito da quante persone non si pongano il problema di cosa sia realmente contenuto nei cibi che ingeriscono. Quando un prodotto è venduto come fitoterapico, vitamina, integratore, si pensa automaticamente che sia sicuro.
E se l’industria dei prodotti naturali ha davvero un notevole livello di sicurezza – specialmente in contrasto al massiccio numero di morti causate dai prodotti farmaceutici – comunque è ancora penalizzata dall’uso di molte tossine nascoste e comunemente usate.
Lo so perché sono stato un giornalista investigativo e un attivista nell’industria della salute naturale per oltre dieci anni. Natural News è probabilmente il sito web di salute naturale più letto al mondo, con milioni di lettori al mese. Ho camminato lungo i padiglioni di innumerevoli fiere, ho condotto centinaia di interviste e ho speso decine di migliaia di dollari in test di laboratorio per determinare cosa sia contenuto in questi prodotti.
Sopratutto sono profondamente coinvolto nei temi che riguardano prodotti organici, e produzione certificata di cibi organici, in qualità di supervisore del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti d’America (USDA), per la certificazione di cibi organici e servizi di imballaggio.
Quando mi guardo intorno, nell’industria dei prodotti naturali, vedo esempi di grande integrità, vedo aziende super oneste, come Nature’s Path e Dr. Bronner’s. Vedo anche un numero allarmante di trucchi, di truffatori e ciarlatani che si sono buttati nel mondo del biologico per approfittare dell’esplosione di interesse registrato nel settore. Per la verità, alcuni prodotti sono francamente pericolosi per la nostra salute.

Il mio ruolo come giornalista e attivista è aiutare a discriminare tra prodotti che sono BUONI e prodotti che potrebbero essere tossici, perché quello che desidero è che siate sani, intelligenti ed attivi. Voglio che vi godiate la vita e che incrementiate il livello della qualità della vostra vita.
Preparatevi a restare shoccati da quanto segue. Dopo aver letto questa lista, probabilmente getterete un buon numero di prodotti che avete in frigo e in dispensa. Sono poche le persone disposte a dirvi ciò che leggerete in questo articolo, quindi alcune delle cose che dirò potrebbero davvero risultarvi shoccanti (vedi #1 e #2 sotto).
#1 MALTODESTRINA
Iniziamo dal più importante: se prendete un prodotto naturale e la lista degli ingredienti riporta “maltodestrina”, ci sono molte probabilità che la maltodestrina contenuta nel prodotto derivi da cereali GM di Monsanto. Praticamente tutta la maltodestrina usata nell’industria dei prodotti naturali è geneticamente modificata. I prodotti certificati USDA organici, comunque, non usano maltodestrina OGM.
Il sostituto della maltodestrina derivante da grano GM è la maltodestrina da tapioca, e potete trovare amido/maltodestrina di tapioca in molti prodotti certificati come organici, prodotti non-GMO. La maltodestrina da cereali dovrebbe essere evitata a meno che non sia certificata USDA organica. Cercate quindi maltodestrina di tapioca (o evitate del tutto la maltodestrina).
#2 VITAMINA C / ACIDO ASCORBICO
Ecco un’altra notizia che sicuramente aprirà gli occhi a qualcuno : pressoché tutte le “Vitamina C” vendute nelle confezioni di vitamine in tutti gli Stati Uniti, al momento sono derivati da mais OGM.
Questo significa che molti degli integratori venduti da Whole Foods, le vitamine vendute su Amazon.com, le pillole vendute dalla vostra farmacia locale, e specialmente i prodotti venduti nei negozi di alimentari sono realizzati con vitamina C geneticamente modificata. È tipicamente chiamata “acido ascorbico” e quasi il 100% dell’acido ascorbico usato nell’industria dei prodotti alimentari è derivato da GMO.
Per reperire vitamina C non-GMO bisogna uscire dagli Stati Uniti. Non esiste un fornitore di acido ascorbico non-GMO certificato organico in nessun luogo degli Stati Uniti (almeno per la mia conoscenza). La stessa produzione di acido ascorbico non-GMO è impossibile negli USA perché tutte le attrezzature sono contaminate con residui di organismi GM.
Potete essere sicuri che tutte quelle pillole “vitamina C” vendute al dettaglio a poco prezzo sono derivate da mais geneticamente modificato.
#3 PROTEINE DI SOIA E DI RISO AD ESTRAZIONE CON SOLVENTE (ESANO)
Circa il 100% delle proteine di soia “naturali” vendute negli USA sono estratte in Cina usando un metodo di estrazione chimico con esano.
Chiarimento: il principale produttore e distributore di proteine del riso negli USA, che importa proteine del riso lavorate in Cina, insiste nel dire che l’esano non è mai stato usato nell’estrazione dei loro prodotti, né nelle normali proteine del riso integrale, né nelle loro proteine del riso biologiche.
La loro proteina del riso a un “esano-free, non-GMO, conforme alla norma 65 dello stato della California (la legge impone alle aziende che espongano il pubblico a sostanze chimiche pericolose per la salute di fornire avvisi su tale esposizione e sui possibili rischi), ricca di Gamma Orizanolo” e il produttore in questione è Axiom. Forniscono gran parte di proteine del riso integrale a molte fonti negli Stati Uniti, e questo è il miglior prodotto disponibile ad oggi, in parte perché non è estratto con esano.
Esiste la proteina del riso integrale estratta con esano in Cina, ma non è un prodotto Axiom. Quindi, se decidete di comprare proteine del riso, assicuratevi che la fonte sia Axiom e non una che usa l’estrazione tramite esano. Incoraggio anche a mangiare solo proteine di riso certificate biologiche, non proteine di riso convenzionali.
Qualsiasi prodotto proveniente dalla Cina, non solo la proteina del riso, dovrebbe essere doppiamente controllato, per il livello di metalli contenuti, assicuratevi che ne sia privo. Si trovano continuamente prodotti provenienti dalla Cina contaminati da livelli preoccupanti di metalli, che è il motivo per cui personalmente non metto il mio nome su niente che proviene dalla Cina, a parte poche eccezioni ben testate come le bacche di goji (cresciute sull’Himalaya). Axiom sostiene che i test effettuati sulle loro proteine del riso risultano completamente privi da metalli, ma finché non avrò condotto personalmente i test, non potrò esprimermi a riguardo.
Ciò di cui si ha realmente bisogno al momento è un produttore di proteine del riso americano, per il quale esiste già un mercato multi milionario. Se Axiom trovasse un coltivatore certificato come biologico per le sue proteine del riso integrale, la compagnia riceverebbe un enorme approvazione da Natural News e probabilmente troverebbe un’intera fetta di mercato in quei consumatori che vogliono prodotti americani. Il Texas comunque produce molto riso integrale biologico. Sicuramente ci deve essere un modo per estrarne le proteine in America senza dover andare fino in Cina.
Sul tema della proteina di soia, nessuno vuole mettere in discussione il fatto che è di norma che vengano estratte con esano. Qui troverete una lista di molti marchi che producono barrette di proteine di soia
L’esano è un prodotto chimico altamente esplosivo. Non è solo estremamente pericoloso per l’ambiente. Per quel che ho capito l’estrazione tramite esano non è consentita per le proteine certificate come biologiche, quindi se potete scegliere, scegliete prodotti certificati come biologici anziché solo “naturali” (che in ogni caso non significa niente).
L’estrazione con esano, comunque, è anche usata per la produzione di proteine vegetali, potete avere maggiori informazioni cliccando qui.
#4 ALTI LIVELLI DI ALLUMINIO NEI PRODOTTI DETOX
Natural News ha contribuito a smascherare alti livelli di alluminio (più di 1200 parti per milione) in un famoso liquido disintossicante, portando il principale distributore americano a emettere un nota di “richiamo” e rimborsare i consumatori per un milione di dollari. Il produttore di questo articolo, Adya Clarity, intenzionalmente e consapevolmente ha ingannato i consumatori mal etichettando il prodotto e non menzionando le 1200 parti per milione di alluminio che conteneva. La FDA ha sequestrato alcuni campioni e vi ha condotto le proprie analisi di laboratorio, confermando l’alto livello di alluminio e trovando pure molteplici violazioni nell’etichettatura dei prodotti.
Adya Clarity è solo uno dei molti cosiddetti prodotti “detox” contenenti livelli allarmanti di alluminio ed altri metalli. Ingerirli per disintossicarsi può risultare dannoso per la propria salute. Questo fatto prova anche che non possiamo sempre credere nei prodotti per la salute venduti online, dove i produttori possono ignorare le leggi di etichettatura. Consumatori fate attenzione quando si tratta di metalli nei prodotti “detox” che promettono risultati magici!
#5 PIOMBO ED ARSENICO NELLE ERBE CINESI.
La Cina è la nazione più inquinata del pianeta, ad oggi, ma molti frutti, molte verdure ed erbe sono coltivate in Cina ed esportate nel Nord America per l’utilizzo in prodotti naturali.
Alti livelli di piombo ed arsenico sono continuamente trovati in vari cibi, integratori e prodotti di erboristeria provenienti dalla Cina. Non mi preoccupo di una parte per milione o meno di metalli pesanti come piombo e mercurio. Anche l’alluminio non è necessariamente un problema quando si trova in cibi che ai testi risultano avere livelli massimi di 150 parti per milione. Ma quando il piombo, l’arsenico, il mercurio, il cadmio arrivano ad alti livelli di saturazione, o sono presenti in forme inorganiche, questo rende il prodotto una potenziale fondi di avvelenamento da metalli pesanti. Sorprendentemente molte delle piccole e medie imprese che importano e commerciano prodotti provenienti dalla Cina non effettuano affatto test per rilevare la presenza di metalli. Lo so per certo avendo parlato con persone che se ne occupano. Qualsiasi cosa confezionata sotto il nome della mia azienda (Health Ranger Select) e venduta sul sito Natual News è da noi testata indipendentemente per assicurare la piena sicurezza del prodotto e il rispetto delle norme in vigore.
#6 MINERALI INORGANICI NELLE VITAMINE A BASSO COSTO
Mangereste limatura di ferro chiamandola alimentazione? La maggior parte delle persone non sa che quasi tutte le vitamine vendute a basso costo oggi sono fatte con limatura di ferro.”Briciole di metallo” all’incirca.
Il calcio che si trova nelle vitamine a basso costo è spesso solo conchiglia macinata, e il magnesio è spesso venduto come ossido di magnesio che potrebbe essere totalmente inutile alle cellule del nostro corpo. Se comprate integratori minerali, potreste buttare via soldi a meno che i minerali non siano quelli giusti: come ad esempio il magnesio orotato o il magnesio malato.
Riguardo agli integratori di minerali, troverete spesso tracce di cose spaventose come il bario e il piombo negli integratori liquidi, ma sono di solito a livelli così bassi da non rappresentare un reale pericolo. La migliore fonte di tutti i minerali è, ovviamente, la pianta fresca. Se davvero volete incrementare il livello di minerali, mangiate germogli, o il loro succo. Il vostro corpo ha bisogno dei minerali “organici” delle piante, non di quelli inorganici dei sassi!
#7 CARRAGENINA
Il Cornucopia Institute, un gruppo di attivisti che abbiamo supportato a lungo, recentemente ha pubblicato un avvertimento sulla Carragenina nei cibi. Il movimento sostiene che la carragenina sia legata a “infiammazioni gastrointestinali, alti livelli di cancro al colon, negli esperimenti condotti su animali in laboratorio”.
Così si esprimono:
“dati i suoi effetti sull’infiammazione gastrointestinale, Cornucopia insiste affinché chiunque soffra di sintomi gastrointestinali (intestino irritabile, colon spastico, diarrea cronica… ) consideri la completa eliminazione di carragenina dalla propria dieta al fine di determinare se la carragenina può essere considerata un fattore determinante per la sintomatologia”.
Personalmente, non ho mai avuto nessun problema con la carragenina, e dato che è ricavata da alghe marine, non ho mai fatto attenzione alla fonte. Attualmente consumo abbastanza carragenina nel Blue Diamond latte di mandorle, che bevo quando sono troppo impegnato per farne uno fresco; e non ho mai avuto problemi fino ad ora. Quindi per la mia personale esperienza, non considero la carragenina come un ingrediente di cui preoccuparsi, ma capisco che l’esperienza di altri possa essere diversa, e che possa essere qualcosa di cui preoccuparsi per quelle persone il cui sistema digestivo sia più sensibile del mio.
Per chiarezza, io non considero la carragenina nemmeno lontanamente preoccupante al confronto con l’aspartame, per esempio, GMO o MSG (monosodio glutammato).
#8 ACRILAMIDE
L’Acrilamide è un prodotto chimico che causa cancro, prodotto durante la cottura di carboidrati. Le patatine fritte, ad esempio, contengono acrilamide. Non deve essere riportato sull’etichetta perché tecnicamente non si tratta di un ingrediente. È una sostanza chimica prodotta durante la cottura o la frittura dei cibi. Il consumo di acrilamide aumenta il rischio di cancro ai reni del 59%. La FDA ha pubblicato una guida dettagliata sui livelli di acrilamide nei cibi, rivelando che le patatine fritte ne contengono il più alto di livello in assoluto. L’acrilamide è comunque presente nel succo di prugna, e nei cereali per la colazione.
Una busta di patatine biologiche potrebbe contenere la stessa quantità di acrilamide di una normale busta di patatine. Ecco perché questi snack dovrebbero essere consumati solo occasionalmente, o addirittura evitati. Anche io pecco ogni tanto e ne consumo, ma limito la quantità e mi assicuro di assumere contemporaneamente un po' di Chlorella (alga) o altri cibi che possano contrastare l’effetto dell’acrilamide.
È interessante notare che la vitamina C blocca l’azione dell’acrilamide nel causare danni al corpo; ma se la vitamina C proviene da una fonte GM, allora la strategia va ripensata. Il succo di limone naturale, il frutto della rosa canina, la polvere di bacche di Camu Camu, sono una fonte molto migliore di Vitamina C.
Se mangiate cibo fritto di qualsiasi tipo, assicuratevi di assumere molta Vitamina C, Chlorella, Astaxantina prima e dopo il pasto.
#9 MONOSODIO GLUTAMMATO NASCOSTO/ ESTRATTO DI LIEVITO
Il monosodio gluttamato nascosto è un tema importante nell’industria dei prodotti naturali. Prendete qualsiasi burger vegetariano, troverete tra gli ingredienti l’estratto di lievito, una forma nascosta di monosodio glutammato.
L’estratto di lievito è incredibilmente presente nell’industria alimentare perché suona meglio tra gli ingredienti del Monosodio Glutammato. La maggior parte dei consumatori è ormai addestrata ad evitare il MSG, ma l’estratto di lievito ancora sfugge, quindi l’industria alimentare lo infila nelle zuppe in lattina, nelle patatine fritte, nei pasti da mircoonde, e specialmente nei prodotti per vegetariani, molti dei quali sono così addizionati con prodotti chimici ed additivi che io proprio non li toccherei. Solo perché un’etichetta riporta “vegetariano” non significa che sia sano.
Il monosodio glutammato è anche chiamato “estratto di lievito autolyzed” o “lievito di torula” o anche “proteina vegetale idrolizzata”.
#10 FLUORURO NEL TE’ VERDE
Il tè verde è famoso per la contaminazione di alti livelli di fluoruro. È frustrante, perché il tè verde è eccezionalmente buono per la salute. È stato provato che abbassa il livello di colesterolo cattivo, e potrebbe addirittura aiutare nella prevenzione del cancro e di alcuni disturbi neurologici. È probabilmente una delle bevande più salutari che potremmo bere.
La pianta del tè che produce tè verde sembra captare un altissimo livello di fluoruro dalla terra. Quindi, se nella terra c’è fluoruro, il tè verde avrà un’elevata concentrazione di fluoruro, qualcosa come 25 parti per milione. C’è un articolo interessante a riguardo che ho trovato in Toxipedia.org:
http://toxipedia.org/display/toxipedia/Fluoride+Content+in+Tea
Se il fluoruro nel tè verde potrebbe non essere un grosso danno di per sé, i governi di tutto il modo sembrano insistere nell’aggiungere fluoruro sintetico, chimico, nelle forniture di acqua, creando così un elevato rischio di fluorosi. Aggiungere tè verde al consumo di fluoruro a cui già siamo sottoposti nel bere acqua dal rubinetto, è una ricetta per un disastro: ossa fragili, decolorazione dei denti, e anche cancro.
L’ULTIMO “PICCOLO SEGRETO SPORCO” DELL’INDUSTRIA DI PRODOTTI NATURALI
Integratori C’è un ultimo segreto che dovete conoscere. La maggior parte degli importatori, imballatori, venditori e commercianti di prodotti naturali credono scioccamente ai risultati di laboratorio dei produttori e degli esportatori!
Una tipica azienda americana che vende, ad esempio, polvere di melograno su internet, potrebbe non condurre mai test per rilevare piombo, mercurio, cadmio, arsenico ed alluminio e dare per scontato che i risultati dei test condotti dai produttori siano attendibili.
Questo è straordinariamente sciocco. Produttori ed esportatori mentono continuamente circa i propri test di laboratorio per buttare polvere negli occhi degli importatori e dei commercianti. I test di laboratorio sono facilmente falsificabili, i prodotti contaminati possono facilmente essere venduti ed esportati perché la FDA non controlla costantemente i livelli di contaminazione da metalli pesanti nei prodotti importanti.
La buona notizia è che so per certo che tutti i venditori di alto livello, come Natural News, Mercola, Gary Null, etc, .. tutti costantemente testano i loro prodotti per gli agenti contaminanti. Sono abbastanza sicuro che Gaia Herbs (www.GaiaHerbs.com) costantemente testi ogni lotto, e so che VitaCost, prima che cambiasse titolare qualche anno fa, aveva un laboratorio per testare i propri materiali sul posto (per le formulazioni da loro prodotte). Ma so anche di rivenditori più piccoli che non testano niente e sono molto più interessati nel far girare i soldi che nel conoscere cosa ci sia nei prodotti che vendono. So anche che alcune operazioni di vendita di prodotti cosiddetti biologici anche se poi non si aveva nessuna idea di cosa fosse una certificazione, e questa è una pratica irresponsabile che dovrebbe essere corretta. (cercate il logo USDA biologico quando comprate i prodotti biologici, se il logo non c’è, non sono realmente biologici).
Quindi, ancora una volta, consumatori attenti! Avete bisogno di chiedere risultati dei test per ogni prodotto proveniente dalla Cina, e non è male chiederli per qualsiasi altra cosa. Da parte nostra, Natual News Store, sta già costruendo un sistema grazie al quale sarà possibile postare i risultati dei test per ogni lotto importato, impacchettato o venduto. Rifiutiamo ogni cosa contenga alti livelli di metalli, che è il motivo per cui ci abbiamo messo così tanti mesi ad assicurare una fonte realmente pulita per Chlorella.


Fonte originale: naturalnews.com / Traduzione della Dott.ssa Giuditta Fagnani per Dionidream / Fonte: dionidream.com - tratto da ecplanet.com

x

Nome

Email *

Messaggio *