Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

lunedì 10 settembre 2012

Le stesse persone che stanno riducendo in schiavitù i cittadini di tutto il mondo, stanno stuprando questo pianeta in modo grave ed irreversibile. Gli impianti che vengono dismessi in Europa, poiché troppo inquinanti, vengono trasferiti altrove, dove le leggi in materia ambientale permettono qualsiasi livello di inquinamento, ma non vengono dismessi.

Il pianeta viene stuprato in tutti i modi possibili. Disboscando sempre di più in nome del profitto, trivellando il terreno ed inserendo nel sottosuolo acidi ed altre sostanze ignote (fracking) vengono avvelenate le acque dei fiumi, dei laghi, del mare. Vengono immesse nell'atmosfera tonnellate e tonnellate di inquinanti, polveri sottili, veleni. La geoingegneria, con l'uomo che pretende di mettere pericolosamente mano anche al clima: una macchina naturale praticamente perfetta.

La CRESCITA, l'EVOLUZIONE della società si è fermata da tempo: nonostante le tecnologie che potrebbero assicurare benessere a tutta l'umanità, laddove c'è stata "crescita" (anche a livello culturale) si sta tornando indietro: le condizioni di vita dei cittadini peggiorano, e anziché aumentare la 'sensibilità', la 'coscienza' delle persone, è in corso un processo di imbarbarimento, il "forcaiolismo" è dilagante.

IL DENARO. Tutto si muove intorno ad esso: in nome del PROFITTO è consentito qualsiasi cosa, persino dichiarare guerre. Se per guadagnare è necessario inquinare, causare morte e sofferenza, non sembra essere un problema. Ovviamente in una società dove il denaro è la cosa più importante, non c'è da sorprendersi del fatto coloro che governano, controllano e giudicano la società siano in "vendita". E la cosa peggiore, è che la maggioranza di coloro che si oppongono a questo sistema, se ci guadagnassero non si opporrebbero; se fossero loro nelle condizioni di "potersi vendere", la maggioranza dei cittadini lo farebbe. I pochi che "non sono i vendita" invece, in una società dove quasi tutti lo sono, non raggiungono posizioni di potere: anche perché per farlo si sarebbero dovuti vendere.

Per cambiare una società come questa, non può bastare il votare un partito anziché un altro... il cambiamento deve avvenire a livello culturale, quello politico sarebbe una logica conseguenza del primo...


Staff Cose che nessuno ti dirà di nocensura.com


4 commenti:

Anonimo ha detto...

Come si fa a non capire che siamo tutti un tutt'uno. Il pianeta Terra è perfettamente regolato dalla Natura e l'uomo non puó modificare, distruggere, inquinare, devastare senza considerare il rovescio della medaglia. E' logico, evidente, banale capire dove si sta andando a finire no? Ma come si fa non cambiare le cose! Ancora mi sforzo a pensar positivo.. Ma è difficile!

lucia laura ha detto...

Io non sono in VENDITA !
E mai lo sarò !
Koenig m.b.

davide ha detto...

Non si potevano utilizzare parole migliori per esprimere questo concetto, partorito -è evidente- da una mente antropologica.
Bravi

Anonimo ha detto...

è da quando ero bambino, circa 40 anni fa, che sento ripetere "siete voi giovani che dovete cambiare il mondo".
In effetti qualcosa è cambiato. Probabilmente in meglio, nonostante tutto. Ma credo solo come effetto di naturale evoluzione.

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi