Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

sabato 7 luglio 2012
Da uno come Mario Borghezio certo non potevamo aspettarci che prendesse le difese delle "zecche" pestate a sangue dai poliziotti, che costringevano gente innocente, massacrata di botte, a cantare "faccetta nera" oppure "uno, due, tre evviva Pinochet". Lui sta dalla parte di chi, il bagno di sangue, lo ha ordinato o eseguito e lo ha coperto, producendo una denuncia collettiva basata su falsità, come quelle emerse nel caso della Scuola Diaz, dove fu la polizia a introdurre una bomba molotov. Lui non sta dalla parte di chi ha perso i denti senza aver visto, ancora, un euro di risarcimento (che non saranno a carico degli agenti responsabili del massacro, ma a carico della collettività, grazie ad una legge "ad poliziam" che ha introdotto un apposito fondo. E ora vogliono rivolgersi alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo: per tutelare i carnefici, e non le vittime...

Cosa aspettarsi dagli esponenti del partito del Trota? 

Staff nocensura.com
- - - - - 
Di seguito l'articolo de "Il Fatto Quotidiano"

L'esponente leghista annuncia il sostegno del Carroccio a un eventuale ricorso alla Corte di giustizia europea dei legali dei poliziotti. Cicchitto: "Errori nel blitz, ma dubito che siano stati colpiti i colpevoli". Bersani: le decisioni delle magistratura "non si commentano"

Mario Borghezio l’eurodeputato del Carroccio non ci sta, la sentenza della Cassazione di ieri che ha condannato 25 poliziotti per l’irruzione della polizia alla scuola Diaz al termine del G8 di Genova è “ingiusta“. Dopo che gli avvocati della difesa hanno fatto sapere di voler adire alla Corte di Giustizia europea, visto che in Italia nessun altro tribunale può più pronunciarsi, arriva il “soccorso verde”. Il leghista preannuncia che sia lui che altri esponenti del partito sosterranno, “in tutti modi anche un eventuale e auspicabile ricorso alla Corte di Giustizia di Strasburgo a tutela dei singoli, i cui meriti nella lotta alla criminalità mafiosa e al terrorismo sono incisi nella memoria dei cittadini onesti, e della stessa immagine della nostra polizia di Stato”. Infatti Borghezio dice di aver già comunicato al capo della polizia, Antonio Manganelli, anche a nome di altri colleghi parlamentari della Lega Nord, la sua totale e convinta solidarietà verso i “prestigiosi funzionari di Polizia ingiustamente condannati per i fatti della scuola Diaz”.    
Più prudente, ma comunque dubbioso, Fabrizio Cicchito, deputato del Pdl che ricorda la “guerriglia urbana” scatenatasi nel luglio del 2001 a Genova, ma definisce come “gravissimi erroriquelli commessi a Bolzaneto e Diaz”. Nello specifico della sentenza però il capogruppo del Pdl alla camera afferma:  ”Siccome però la responsabilità penale dovrebbe essere personale, esistonofortissimi dubbi se siano stati colpiti i responsabili reali di quegli errori e, invece, non altri dirigenti della polizia di Stato che, peraltro, in vicende di lotta alla criminalità hanno dato prova di alti livelli di professionalità”. 
”Le sentenze non vanno commentate,vanno rispettate punto e basta”: questo il lapidario commento del leader del Pd, Pier Luigi Bersani, alla sentenza sui fatti avvenuti a Genova. Bersani, a Potenza per partecipare alla conferenza programmatica regionale del Pd, non ha voluto aggiungere altro. All’interno dei Democratici però non tutti la pensano come il segretario, ieri infattidue senatori, Roberto Della Seta e Francesco Ferrante, hanno proposto di aprire una Commissione di inchiesta per individuare le responsabilità politiche sui fatti della Diaz.

da ilfattoquotidiano.it



1 commenti:

Anonimo ha detto...

Vorrei solo dirvi che sui fatti di genova non sapremo mai la verita' di cosa successe quella sera..è inutile dire tante cose che forse sono false...immaginate voi se per esempio tutto e successo xke qualkuno che si trovava all'interno della palazzina abbia telefonato per comunicargli che c'erano tafferugli solo per scherzo,magari chi l'ha fatto ero ubriaco e strafatto...e che la polizia sia entrata solo perche glielo hanno ordinato.....cmq sia io sn contro la violenza piu pura....sono contraria a queste manifestazioni violente e nn mi piacerebbe ricevere del male e distruzione da queste persone....MANIFESTARE SI!!! DISTRUGGERE NO!!!

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi