Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

venerdì 27 gennaio 2012
"Ci state togliendo la dignità". La misera condizione dei nostri pensionati con la "minima" tra scandali indegni di un paese civile" EDITORIALE.

Aumentano in tutta Italia i casi di DISPERAZIONE dovuti allo stato di povertà in cui versano i nostri anziani; è il dramma silenzioso delle fasce più deboli della popolazione, 1.600.000 di pensionati costretti a sopravvivere con la pensione minima, ogni tanto le cronache riportano il caso di qualche anziano che viene scoperto a rubare - e magari si prende pure una denuncia - oppure che compie qualche gesto inconsulto come l'85enne che tentò due rapine per fame (vedi http://bit.ly/s6ciPz) casi che solo saltuariamente guadagnano quel poco di visibilità che serve per vendere qualche copia in più di un quotidiano, per tornare ben presto nel dimenticatoio, nessuno affronta la grave situazione con la SERIETA' che meriterebbe: non lo fa il governo, non lo fanno i partiti ne i sindacati... non lo facciamo noi giovani, perché se un problema non ci riguarda per molti è come se non esistesse: una società così non puo' definirsi civile. I nostri anziani, molti dei quali hanno lavorato una vita a nero, in tempi in cui essere assicurati era cosa per pochi, passano gli ultimi anni di vita nella sofferenza, aggiungendo la miseria agli acciacchi e ai problemi di salute tipici dell'età, e quest'indifferenza è mostruosa. La casta dei politici si è assicurata una pensione d'oro che nessuno intende toccare nemmeno davanti alla più grande crisi globale del secolo, hanno posticipato al 2018 la riduzione dei vitalizi, senza intaccare minimamente le pensioni attuali, come quella del dirigente regionale che è andato recentemente in pensione con 1.369€ ... al giorno! (vedi http://bit.ly/AkoqO1) e secondo qualcuno dovremmo persino ringraziarli per quel misero "contributo di solidarietà" che hanno stabilito per le pensioni superiori ai  200.000€ all'anno (pagano solo per l'importo eccedente, vedi http://bit.ly/ushRms) uno spreco di denaro pubblico che si aggiunge a quello delle pensioni REGALATE agli extracomunitari che, grazie a una legge del centrosinistra, portavano i parenti ultra sessantacinquenni in Italia per far concedere loro la pensione, le cosiddette "pensioni gratis" agli stranieri che non hanno mai lavorato, non hanno mai vissuto in Italia, e che dopo che si sono assicurati l'assegno mensile tornano in patria, (vedi http://bit.ly/tyOOtO) dove con quei 550€ al mese fanno i signori, alle spalle dei nostri pensionati. Un altro scandalo indegno è quello dei falsi invalidi, gente che riesce a farsi dare la pensione per cecità, e che dallo stesso stato ricevono una patente di guida; nel 2010 hanno revocato quasi 10.000 pensioni assegnate a falsi invalidi (vedi http://bit.ly/zrlIgo) ma NESSUN MEDICO che le ha concesse ha pagato per questo, gente che meritava di esser non solo licenziata, ma anche querelata, rimane al suo posto e magari fa carriera... questa è l'Italia. E il futuro, anche dal punto di vista previdenziale non promette niente di buono: coloro che oggi sono precari - si parla di milioni di individui - per stessa ammissione del Presidente INPS Mastropasqua avranno una pensione da fame... (vedi http://bit.ly/Anf2pD). Ma dove stiamo andando? Cosa sta diventando questa società?!?

Alessandro Raffa per nocensura.com




Condividi su Facebook

1 commenti:

Anonimo ha detto...

Non ti servono commenti. Basta leggere quello che hai già scritto tu. Solo una cosa, senza augurare nulla a nessuno: molti attualmente giovani e indifferenti, o addirittura arroganti, vedranno e capiranno tutto da anziani. Ma sarà TROPPO TARDI! Ciao!

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi