Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

venerdì 1 aprile 2011
Radiazioni nucleariIl disastro nucleare di Fukushima comporterà conseguenze devastanti sulla salute. Alcune stime già parlano di milioni di morti tra i residenti. Le radiazioni si stanno diffondendo pian piano in tutto il pianeta e hanno raggiunto anche l'Europa.
I media ufficiali non ne parlano e, nei migliori casi, si limitano a dire che non sono dannose alla salute. Rendiamoci conto di quello che dicono: «la nube radioattiva non è dannosa alla salute». Come si fa a asserire certe corbellerie? A certi organi di stampa i fatti di Chernobyl non hanno insegnato molto.
Vediamo in sintesi quali sono gli effetti delle radiazioni nucleari sulla salute:
  • nausea, diarrea ed astenia;
  • danneggiamento irreversibile del sistema immunitario;
  • caduta dei capelli;
  • emorragie sottocutanee;
  • infiammazioni ed ulcerazioni della pelle e della bocca;
  • patologie tumorali terminali (nel breve e nel lungo termine);
  • patologie cardiache (nel breve e nel lungo termine).

Clicca per ingrandire
È bene sapere che le manifestazioni si palesano anche nel futuro, per cui chi si salva nel primo mese non significa che non si ammalerà. Gli effetti delle radiazioni agiscono anche a lungo termine alterando i geni anche dei futuri nascituri. Il disastro di Chernobyl ci ha dato molti esempi di bambini malformati. Il cancro alla tiroide è predominante nei sopravvissuti segue il tumore al seno, la leucemia ed altre patologie incluse quelle cardiache.



Condividi su Facebook

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Il vosto atricolo oltre ad essere "alquanto" allarmistico e' molto di parte.

Senza l'ozono che copre le nostre teste il beneamato Sole ci avrebbe gia' ucciso . . . decenni fa.

Ma nessuno protesta per gli agenti chimici che vengono rilasciati nell'atmosfera ogni giorno e le milioni di tonnellate di idrocarburi che vengono bruciati ogni giorno. Senza contare i conbustibili fossili che bruciando creano uno strato nell'alta atmosfera e creano infosemi a chi lo respira.

Tutto a discapito dell'ozono

Ho una domanda: Chi vi paga per pubblicare questi allarmismi?

Anonimo ha detto...

Ne avete veramente la prova di quanto scrivete?
Prova scientifica intendo, non un articolo di giornale.
Fornite le misurazioni fatte e, tutto quanto puo' avvalorare quello che dite.
IL giappone non e' alla stessa distanza di chernobyl e, se ancora adesso non abbiamo subito danni dalle radiazioni delle centrali Francesi (che abbiamo molto vicine), con quale base SCIENTIFICA si puo' dire che stiamo subendo danni dalle radiazioni del giappone? :)

Gian Luigi ha detto...

Ed a voi anonimi chi vi paga per seminari giudizi saccenti da perfetti esperti modello Prestigiacomo????
Non è propriamente vero che nessuno protesti per l'inquinamento atmosferico da idrocarburi, dove vivi anonimo 1?
Anonimo 2 guarda i dati riguardanti soprattutto le incidenze tumorali e leucemiche infantili nelle zone limitrofe alle centrali nucleari in particolar modo le più obsolete.
Inoltre le radiazioni hanno un gran pregio: sono molto persistenti, si parla nel migliore dei casi di secoli, e per agenti atmosferici e direzioni prevalenti dei venti nel globo terrestre le concentrazioni possono determinarsi in modo apprezzabile in diversi luoghi della terra. Comunque non vi preoccupate alcune delle conseguenze della radioattività sono la modificazione dei geni e la sterilità, in tutte e due i casi provate a pensare che fine farà l'amato genere umano.
Per quanto riguarda le prove ci vuole un bel coraggio a chiederle, pensate ad Hiroshima e Nagasaki, guardate i video ufficiali degli ospedali intorno a Chernobyl sono proprio vispi e pimpanti quei bambini vero????? Ma fatemi il piacere almeno tacete, fareste una figura migliore........
In chiusura: almeno mettete il nome non nascondetevi sotto "ANONIMO".
Cordiali saluti e buon atomo a tutti.

Ruben ha detto...

Sono un Italiano, di sinistra, che abita a Tokyo da 5 anni... Ma onestamente il vostro articolo è praticamente soltanto propaganda anti-nucleare. Milioni di morti per Fukushima? Citami dove l'hai letto. Il nucleare è una cosa complessa, bisogna parlarne seriamente, non si può buttare li titoloni di milioni di morti e parlare di radiazioni nocive che durano migliaia di anni senza entrare nel dettaglio. Esistono molti tipi di materiale radioattivo, ognuno con un suo periodo di decadimento, che può andare da pochi giorni a centinaia di anni... Ma a Fukushima non è fuoriuscito materiale pesante. Inoltre i valori sono comunque bassi, ognuno può controllare, i dati sono online. Insomma, le cose bisogna studiarle e saperle, altrimenti si rischia di fare soltanto propaganda. Chernobyl ha causato molti morti per il governo che non rilasciava informazioni ne ad altri stati ne ai propri cittadini... Era un regime ragazzi. In Giappone c'è libertà di stampa, molta ma molta di più di paesi dove il primo ministro possiede tv e giornali.... Comunque, avete messo l'immagine dell'effetto di radiazioni sul corpo umano, andate a controllare i valori della situazione in Giappone.. chiaramente non i valori dentro il reattore o nella centrale, sto parlando di città a qualche centinaia di chilometri di distanza, come Tokyo, dove vivo. Beh, non entrano neppure nella scala, anzi, sono un terzo di quelle della città di Roma (che ha un livello di radioattività ambientale più alto).... Sinceramente, fra un Berlusconi che urla ABBASSO LE TASSE e tutti dicono SEI UN GRANDE! e la sinistra che dice NUCLEARE = MORTE e tutti rispondono allo stesso modo vedo ben poca differenza.. PROPAGANDA. Bisogna parlarne seriamente, citando i dati, fra persone che conoscono l'argomento.. Non in piazza con gli striscioni, via.. Ci vogliono scienziati e tecnici, informazioni vere.. Altrimenti fate lo stesso gioco della destra

Gian Luigi ha detto...

In risposta a Ruben: il governo giapponese ha elevato l'indice di gravità a 7 = Chernobil dopo circa un mese di democraticità e trasparenza della classe politica giapponese e della ditta che gestiva l'impianto nucleare. Ho detto tutto!!!!!!!!Alla faccia della propaganda anti-nucleare, non dimentichiamoci che il nucleare è sempre e dovunque gestito in modo simil-militare. Un elogio a Ruben: non si è firmato "anonimo" perlomeno il confronto tra noi che non contiamo nulla ma almeno pensiamo può essere fatto a viso aperto e senza gli insulti che vedo volare in tutti i siti di discussione. Le persone intelligenti dialogano, parlano , non nascondono fatti ma li analizzano seppur con le sempre presenti divergenze e non insultano......

Alquanole ha detto...

Bella "fonte".
Almeno potreste linkare articoli di The Lancet, Nature o Science e non di siti francesi palesemente antinuclearisti ed allarmisti.
Mi sarebbe andato pure bene il rapporto di Greenpeace su Cernobyl (di cui io però, personalemente, non approvo la metodologia).

Così danneggiate solo chi vuole fare una campagna che si occupi seriamente della questione nucleare (pro o contro che sia).

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi