Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

mercoledì 27 aprile 2011

Allarme sulle capsule di caffe: pericolo cancroLe capsule del caffè sono tema controverso, a metà tra salute ed alimentazione. Per alcuni, sono un ottimo compromesso tra gusto, praticità e stile. Tuttavia, altri evidenziano un pericolo legato al furano, contenuto in dosi rilevanti e portatori di cancro.
Questo il messaggio evidenziato da una ricerca dell'Università di Barcellona (Spagna), diretta dal professor Javier Santos e pubblicato sul " Journal Food Chemistry". 
La squadra di Santos ha preso in esame diversi tipi di caffè, focalizzandosi sulle dosi di furano presenti alla fine della preparazione.


Risultato, i livelli più elevati si trovano appunto nella capsule, che ne contengono 117-244 nanogrammi/millilitro, seguiti da caffè espresso da bar (43 e 146 ng/ml), caffè decaffeinato (14-65 ng/ml), caffè istantaneo (12-35 ng/ml) e caffè fatto con la moka (2-78 mg/ml).


Gli scienziati spiegano le differenze di furano con le differenze nel confezionamento. Il furano è una sostanza volatile, che si forma ad alti livelli di temperatura. Perciò, di base, meno la chiusura della confezione è efficace, più la sostanza si disperde nell'ambiente. Di conseguenza, il livello di furano nel decaffeinato è inferiore a quello delle capsule.


Inoltre, il caffè in capsule subisce spesso tostatura ad alte temperature, anch'essa capace di innalzare le dosi della sostanza. 


Il lavoro di Santos e compagni non è stato esente da critiche: in particolare, gli scienziati scettici e dubbiosi puntano il dito sulla dibattuta questione della pericolosità del furano.


Di base, le dosi di una singola capsula o di un singolo bicchiere sono bassi, in quanto la dose realmente assimilata varia dagli 0,03 ai 0,38 μg/Kg (microgrammi per Kg chilogrammo di peso corporeo) con 2 μg/Kg come dose-limite per la sicurezza. Per superare la soglia di allarme, allora, sarebbe necessario qualcosa come 0 tazzine di caffè in capsula, o 30 al bar o, ancora, ben 60 preparate con la moka.


Il problema sta nell'accumulo: dose dopo dose, il furano si deposita nell'organismo, aumentando pian piano fino a raggiungere e superare il punto critico. Tale meccanismo non è ancora del tutto chiaro, specialmente riguardo la relazione tra accumulo e resistenza del corpo alla sostanza.


Insomma, ad oggi è sbagliato (o quantomeno fortemente prematuro) criminalizzare le diverse forme di caffè


FONTE: M.S. Altaki, F.J. Santos, M.T. Galceran. Occurrence of furan in coffee from Spanish market: Contribution of brewing and roasting. Food Chemistry, 2011; 126 (4): 1527 DOI: 10.1016/j.foodchem.2010.11.134
Tratto da NewsFood.com






Condividi

4 commenti:

lucygirl94 ha detto...

MA ANCHEE LE CIALDINE DA CAFFè SONO NOCIVSPOLITE???

Davide ha detto...

E che dire dei bicchieri in plastica? Dove i distributori automatici versano le bevande bollenti? Siamo sicuri che il materiale dei bicchieri è concepito per quelle temperature? O ci sono migrazioni di molecole plastiche che contaminano le bevande?

Anonimo ha detto...

A giudicare dal pessimo sapore plastico delle bevande a quelle temperature di sicuro qualcosa accade, tutti ormai sono a conoscenza che la plastica PVC rilascia molecole sotto stress a differenza di quella PET adoperata ad esempio per il confezionamento delle bottiglie d'acqua per intenderci. A ciascuno la facoltà di utlizzo.

Anonimo ha detto...

C'è scritto:
"Per superare la soglia di allarme, allora, sarebbe necessario qualcosa come 0 tazzine di caffè in capsula, o 30 al bar o, ancora, ben 60 preparate con la moka."

Mi spiegate se 0 in capsula è una battuta o un errore di scrittura?

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi